spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Home arrow Leggende e superstizioni
Leggende e superstizioni
Il miracolo della Madonna delle Grazie PDF Stampa E-mail

In epoca assai lontana, il marinaio taorminese Francesco Parisi, detto Pino, era padrone di una grossa barca a vela, con la quale esercitava il commercio del sale, che dalla Sicilia portava in Calabria, partendo dalla Baia di Taormina e sbarcando in uno dei porticcioli della costa calabra. Un mattino d’autunno, dopo essere partito che era ancora buio e dopo aver percorso qualche miglio verso la Calabria, il cielo si coprì di nere nuvole cariche di pioggia, e improvvisa scoppiò una violenta tempesta,con tuoni, fulmini e raffiche di vento fortissime.

 
Leggi tutto...
 
Terrore PDF Stampa E-mail

Estate 1945. La seconda guerra mondiale è appena terminata. Proseguono però gli strascichi delle privazioni e della fame. Mariano Lumia Senior, che svolge le funzioni di netturbino e custode del cimitero di Gaggi, un giorno si imbatte in un singolare episodio. Egli è seduto sullo scalino che fa da battente al cancello di ingresso del cimitero, immerso nei suoi pensieri, quando sente un lento rumore di passi provenienti dalla stradicciola accanto al luogo sacro.

 

Leggi tutto...
 
Le Due Sorelle PDF Stampa E-mail

Questa è una storia realmente esistita, ma ha molte caratteristiche di una leggenda, dal momento che le protagoniste, Pina e Paola Ristaci, sono ormai ricordate nell'immaginario collettivo di Gaggi come le sorelle più celebri della fine del secolo scorso. Pina la maggiore e Paola la minore, si somigliavano molto fisicamente. Entrambe abbastanza attraenti, di media statura, brune, occhi di fuoco, capelli lisci e corvini, pelle scura, rivelarono fin da giovanissime una rovente sensualità. 

 
Leggi tutto...
 
Filippo Sciacca e il ponte dei dodici archi PDF Stampa E-mail

Durante la Seconda Guerra Mondiale, il ritiro delle truppe tedesche era imminente visto lo sbarco degli americani sulle coste Sud della Sicilia, quindi non rimaneva che distruggere qualsiasi via di comunicazione per ritardare l'avanzata del nemico: distruggere strade, ponti, ferrovie e qualsiasi via di comunicazione era l'obiettivo primario.

 
Leggi tutto...
 
La principessa dell'isolabella PDF Stampa E-mail

Si racconta che una misteriosa principessa giunta all'Hotel San Domenico di Taormina con seguito di bauli e dame di compagnia, dopo un paio di settimane rispedì la servitù in patria per ritirarsi in una capannuccia sul cucuzzolo dell’Isolabella. Minuta e rossiccia andava su e giù per la ripida scogliera in calze di seta, vestita di una tunica nera splendente di lustrini.

 
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 18
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB