spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Monumenti
Il Castello Arabo Normanno PDF Stampa E-mail

Active Image

Il Castello, ormai prevalentemente diruto, fu costruito dagli Arabi e successivamente rimaneggiato dai Normanni. Per la sua grande importanza militare Svevi e Aragonesi vi apportarono migliorie difensive. Alla famiglia dei Cruyllas si deve l'ampliamento che portò la fortezza alle dimensioni attuali. Di maggior interesse sono il portale di ingresso, costituito da un arco a sesto acuto di pietra arenaria e pietra lavica, e il “Salone dei Cruyllas”, diviso simmetricamente da un arco in pietra lavica il cui concio rece le insegne della famiglia.

 
Leggi tutto...
 
Il Castello San Marco PDF Stampa E-mail

 

Active Image

L'edificio è conosciuto come Castello di San Marco anche se ciò che si vede attualmente, che è solo una parte di un più vasto complesso di edifici in gran parte perduti, costruito ex novo alla fine del sec. XVII, non ha nulla a che vedere con un castello medievale di San Marco al quale accennano alcuni storici locali. Neanche la Chiesa del complesso può essere identificata con quella medievale, 

 

Leggi tutto...
 
Chiesa di SS.Maria delle Grazie PDF Stampa E-mail

 

Active Image

Il prospetto della Chiesa racchiude tutti e tre gli ordini architettonici. L'edificio, in stile barocco-siciliano, presenta grandi lesene con basi e capitelli ed è ornato di un grande ed artistico portale con fregio e timpano terminale con croce ed acroteri. Inoltre è presente una bifora con la statua di pietra della Madonna col Bambino, un grande orologio e un campanile a trifora con archi a tutto sesto.

 
 
Chiesa di Gesł e Maria PDF Stampa E-mail

 

Active Image

Chiesa ad una navata, a pianta rettangolare in stile barocco (sec. XVII), aperta al culto nel 1697. La facciata è in muratura e pietra bianca con un'artistica torre campanaria che si erge su tre dadi. 

Leggi tutto...
 
Chiesa del Sacro Cuore di Gesł PDF Stampa E-mail

 

La Chiesa del Sacro Cuore fu provvisoriamente ricavata, nel Dicembre 1908, dai magazzini della famiglia Politini dopo un fallito tentativo di portare a termine nel 1904 la costruzione di una seconda Chiesa di Mirabella, la cui prima pietra venne posta da monsignore Damaso Pio De Bono (1850-1927). La nuova costruzione si era resa necessaria dopo il terremoto dell'8 Dicembre di quello stesso anno, che aveva reso inagibile la pericolante Chiesa Madre.

 
Leggi tutto...
 
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB