spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Home arrow Il Fiume arrow Gli animali
Gli animali PDF Stampa E-mail

 

Active Image

Il rapporto inviato dall’uomo, fin dai primordi della sua esperienza con il mondo animale, rivolto al suo asservimento per motivi di alimentazione, impiego per lavoro e sfruttamento dei suoi prodotti, ha reso possibile l’addomesticazione di alcune specie, mentre è rimasto senza esito il tentativo di completo dominio sui selvatici.

Soprattutto nei confronti di questi si è sviluppata la pratica della caccia e della cattura, registrata già fin dai tempi medievali nei documenti di investitura e in tempi recenti da eruditi locali come Vito Amico, che riferisce della ricchezza di selvaggina nei boschi attorno a Francavilla e a Gaggi o Filoteo degli Omodei, che dice le campagne di Castiglione “d’ogni sorta di cacciagione abbondantissime”. Con gli animali addomesticati l’uomo ha stabilito un rapporto utilitaristico, servendosene per la guardia di case, terreni o greggi, per l’eliminazione di animali nocivi, per il trasporto e l’aiuto nelle attività contadine. Cavalli, muli e asini sono stati l’unico mezzo di locomozione e traino di carri, insieme ai buoi impiegati per le attività di aratura, fino a che le macchine e gli attrezzi agricoli non ne hanno reso inutile il mantenimento; molte case rurali conservano al piano terra la stalla, con mangiatoia e “pagghiera” o le “logge”, in cui compaiono gli anelli di pietra per la legatura dei capi. La pastorizia ha costituito una notevole fonte economica, utilizzando spazi “alternativi” a quelli dell’agricoltura. Ancora oggi l’allevamento vi è praticato utilizzando i vasti pascoli a valle in inverno e transumando verso le alture nelle altre stagioni. Mandrie di ovini sono presenti nella zona tra Francavilla, Mojo e Randazzo, mentre i bovini pascolano nell’area di Randazzo, Mojo e Graniti, permettendo la produzione di carne, pelli, latte e derivati caseari come il cacio, esportato già nel XVIII secolo. Le zone storicamente interessate conservano ancora costruzioni in pietra a secco come i recinti e piccoli ricoveri come le casudde, singolarmente fusi e inseriti pittorescamente in paesaggi spesso affascinanti e selvatici. Momenti di compravendita degli animali e dei prodotti sono le fiere, ai nostri giorni meno animate e numerose di un tempo ma ricche di colore e di atmosfere di tempi passati.

 
Active Image

 


 
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB