Luigi Genovese Camarda

Sindaco di Roccella dal 9 gennaio 1843 al 30 agosto 1850, fu un uomo dotato di estrema bontà ed estrema dedizione per il suo paese e la sua gente. Severo nei principi, dotato di cultura ma modesto e semplice nel porsi agli altri, è ricordato in paese come "il gentiluomo che amò Roccella e i Roccellesi".

Dispose e volle l'acquisto di un altare da apporre nella Cappella di Maria SS. dell'Udienza, e scrisse un volume dal titolo "Su Roccella valdemone parole" e molti altri testi di storia patria.