Il primo insediamento dei Siculi

Le origini di Mojo Alcantara risalgono ai tempi antichissimi addirittura c'è chi afferma che fu il primo insediamento umano dei Siculi; i reperti archeologici custoditi nel museo di Giardini Naxos  ne confermano la sua antica nascita. Mojo viene anche citato da Cicerone e dal Geografo Arabo Al Mudd al tempo dei Normanni.

 

L'attuale paese sorse intorno al 1400 quando la regina Eleonora, moglie di Ferdinando II d'Aragona, donò questo lembo di terra al medico Tortorici, che ne realizzò un piccolo feudo. Successivamente, intorno al 1500, Mojo Alcantara passò alla famiglia dei Lanza e nel 1602, sotto il governo di Palmerino Lanza, ottennendo dal sovrano la cosiddetta “ Licentia populandi”, cioè l'autorizzazione a far stabilire coloni nel territorio con lo scopo di coltivarlo per renderlo più ricco. Mojo, infatti, è uno dei paesi siciliani che deve la sua sorte al processo di colonizzazione interna avvenuto in Sicilia tra il 600 e il 700.

 

Nel 1928 il regime Fascista unì la cittadina al comune di Malvagna con il nome di “Lanza” e, in base alla posizione, li distinse in: Lanza inferiore (Mojo) e Lanza superiore (Malvagna).

 

Solo nel 1947 i due comuni divennero autonomi.