La preparazione dei maccheroni di pasta fresca

Questa specialità di pasta all'uovo è molto praticata tra le massaie della Valle dell'Alcantara, che spesso si riuniscono tra di loro  per prepararla. Il procedimento prevede di setacciare 400 g di farina (la quantità indicata è per 4 persone) e di impastarla con un uovo intero e un tuorlo, insieme ad un pò di acqua salata necessaria ad ottenere una pasta omogenea ed elastica. 

L'impasto così ottenuto viene coperto con un tovagliolo e lasciato a riposare per circa mezz'ora. Trascorso questo tempo si divide la pasta in palline, da ciascuna delle quali si ricavano delle sfoglie sottili e si ritagliano delle fettuccine lunghe una decina di centimetri. A questo punto è necessaria l'abilità e la destrezza: con un movimento strisciante, infatti, vi si passa sopra un ferro da calza o l'apposito buso in modo che la pasta si attorcigli attorno all'attrezzo formando una sorta di fusillo. Dopo averli lavorati con cura, i maccheroni vanno sfilati dal fuso e messi ad asciugare su una tovaglia senza avvicinarli l'uno all'altro. Il segreto per far un piatto prelibato, è preparare un ottimo ragù con salsiccia e carne di maiale con cui condirli. 

     Active Image                      Active Image
                                                           
Nelle foto, alcune massaie alle prese con la preparazione dei 
maccheroni di pasta fresca