Header
Servizio Civile Nazionale I.Svi.L Regione Sicilia Progetto S.C.N 2007 come contattarci Progetto 2011/2012 Pagina iniziale Ricettività Regione sicilia
 
Menu
 
FRAZIONI E CONTRADE:
 
MONTE VENERE. E’ la cima più alta del comprensorio. Dall’alto dei suoi 900 metri si gode un panorama mozzafiato su buona parte della Sicilia orientale fino alla Calabria.
 
COCOLONAZZO. E’ una necropoli protostorica a"grotticella artificiale" del X-VII sec. a. C.
 
SCALAZZE. Sentiero che si inerpica lungo gli scoscesi pendii di monte Venere.
 
LA "VIA DEI SARACENI. Un bellissimo e antico sentiero, che collega Taormina con Castelmola, che consente, attraversando piano delle Ficare, di osservare alcune delle emergenze storiche più significative della zona, immerse in una rigogliosa vegetazione spontanea e godendo di uno straordinario panorama sulla costa jonica, l’Etna e la valle dell’Alcantara.
 
SERROGLIASTRO-POSTOLEONE. E’ un sentiero che giunge fino a Postoleone ( nel comune di Melia).
 
MONTE ZIRETTO. Dall'irregolare altipiano si gode un magnifico panorama sul mare, sulle spiagge di Spisone e Mazzarò. Si colgono le coste calabre, i contrafforti dei Peloritani, con i paesi di Forza d'Agrò, Gallodoro e Mongiuffi Melia, il Capo Sant'Alessio con il castello, i monti Lapa e Venere, le alture di Roccella, Castelmola, Madonna della Rocca, Taormina.
 
LUPPINERIA. È la più verde e forse anche la più ricca contrada. Essa è situata alle spalle di Monte Venere, in una conca splendida. Fu sede di un manipolo di Ugonotti stanziatisi tra il XV ed il XVI secolo d.C. Luppineria, o meglio Lupineria, trae il nome principalmente dai lupini (semi del Lupinus albus, una pianta alta fino a un metro e con foglie palmate).
 
FRANCESE. La località prende il nome "Francese" dall’evento del 1676 durante il quale i Francesi, comandati dal generale Grimaud, provenienti dalla Valle del Demone, risalendo da Gaggi e Graniti per la contrada di Acqualorto, si portarono su questi monti, vi piantarono i cannoni e bombardarono le fortezze di Mola e la città di Taormina.