Header
Servizio Civile Nazionale I.Svi.L Regione Sicilia Progetto S.C.N 2007 come contattarci Progetto 2011/2012 Pagina iniziale Ricettività Regione sicilia
 
Menu
 
IL CASTELLO. Antica struttura di origine arabo-normanna risalente al 900 che, però, grazie ad alcuni recenti ritrovamenti archeologici, quali mattoni, monete dell’epoca romana e, addirittura, ceramiche arcaiche attribuite ai siculi, ne fanno retrodatare la fondazione ad alcuni secoli prima, se non addirittura a millenni. Fu sede delle “Fosse Lupare” ove venivano gettati i cadaveri degli appestati. Restaurato nel 2008 è divenuto sede di un palacongressi. L’accesso al Castello avviene anche attraverso un panoramico e modernissimo ascensore che, in soli due minuti, conduce alla fortificazione settentrionale. www.castellodicalatabiano.it
 
CASTELLO SAN MARCO. Edificio di antica costruzione risalente al 689 ad opera di Ignazio Sebastiano Gravina posto sorge pochi passi dalla omonima spiaggia. Di stile barocco e forma rettangolare con due torri due torri sormontate da cupole decorate con merlature dai motivi floreali. Nel 1697 è stata costruita la chiesa di S. Antonio di Padova. Parzialmente utilizzato ad albergo.
 
CHIESA DI GESU' E MARIA. Sita nel centro storico, di stile barocco, ristrutturata ed aperta al culto grazie ai proventi di famiglie facoltose di Calatabiano, tra le quali quella del principe Ignazio Gravina e dei Mirabelli. All’interno custodisce il simulacro del Cristo Morto portato in processione il Venerdì Santo.
 
CHIESA DEL SANTO CROCIFISSO. Sita sul monte Castello, meglio conosciuta come Chiesa San Filippo Ciriaco, in quanto vi si conserva l’antico simulacro del Santo protettore di Calatabiano, presenta uno stile gotico decadente. La sua costruzione viene fatta risalire al 4 marzo 1484.
 
CHIESA DELLA MADONNA DEL CARMELO. La costruzione viene fatta risalire al 1510 come attesterebbe la data riprodotta sulla campana custodita presso il campanile della chiesa madre. All’interno resti di pittura ed un piccolo altare con timpano triangolare e lesene ornate da capitelli ionici.
 
CHIESA SS ANNUNZIATA. Edificio in stile barocco costruito con marmi di Taormina. Si trova nella Piazza principale del paese e la sua costruzione è collocata tra il 737 e il 740. Chiesa a croce latina con due ingressi e colonne lesene che fuoriescono dai muri con capitelli compositi. Vi si conserva il crocifisso ligneo, dipinto da Giovanni Salvo D’Antonio, donato dalla famiglia dei Cruyallas.
 
CHIESA DI SAN GIUSEPPE. La chiesa si trova nella frazione di Pasteria. E’ stata costruita nel 1910 grazie alla volontà di Giuseppe Vasta Russo. Il portale d’ingresso, sormontato da un rosone, con arco a sesto acuto, è in pietra bianca mentre il campanile della chiesa è in pietra lavica.
 
CHIESA DELLA MADONNA DELL'IMPERO. Sorge ai bordi della S.S 114, in prossimità del ponte Alcantara, ed è poco conosciuta. La sua costruzione risale al secolo XI per volontà di Ruggero il Normanno,che la fece costruire in seguito ad una vittoriosa battaglia contro gli Arabi. Dopo un abbandono durato 50 anni è stata riaperta al culto nel 2001.
 
STATUA DI SANTA CATERINA. Al centro della piazza Vittorio Emanuele si erge la Statua di S. Caterina, realizzata nel 1600 dai discepoli del Gagini, in granito arabo.
 
PALAZZO GRAVINA DEI PRINCIPI DI PALAGONIA. Costruito nel 1963 nelle vicinanze di piazza Vittorio Emanuele l’edificio, oggi privato, si articola su due piani. Presenta due ingressi ed un bellissimo portale in pietra lavica, mascheroni in pietra, inferriate e sculture floreali che, secondo una interpretazione storica, servivano a scacciare la pestilenza